GAETANO FERRARA

CORSO MULTIMEDIALE DI BASSO ELETTRICO

 

© 2004-2005  All rights reserved


LEZIONE 1

 

 

 

 

4 L’IMPOSTAZIONE DELLE MANI

 

 

 

 

LA MANO DESTRA

 

E’ la mano che produce il suono, timbro e intensità dipendono in gran parte dalla sua azione sulle corde, che possono essere carezzate o percosse in una grande varietà di sfumature.

Per posizionare correttamente la mano destra occorre avere un solido appoggio per il pollice. Il punto di appoggio più idoneo, iniziando su un quattro corde, è il magnete.

 


 

Se possedete un basso con due magneti potete scegliere dove posizionare la mano, sul magnete vicino al ponte o su quello vicino al manico. Il punto in cui viene posizionata la mano destra è molto importante perché determina il timbro del suono, infatti più la mano sarà vicina al ponte e più il suono sarà ricco di armonici alti, determinando quindi una timbrica più brillante, al contrario posizionando la mano verso il manico otteniamo un suono cupo e profondo.

Un altro punto di appoggio per il pollice può essere la parte finale della tastiera, otteniamo così un timbro estremamente povero di frequenze alte.

 


 

L’impostazione “classica” della mano destra prevede il pizzicato alternato a due dita (indice e medio), sarà bene praticare, con il metronomo (cercate di percepire la corrispondenza, il più possibile esatta, tra il suono da voi emesso e il battito del metronomo) i seguenti esercizi con le corde a vuoto, facendo molta attenzione ad alternare le dita.

 

 

 

ESERCIZIO 1

 

Regolate il metronomo a 80 BPM.

Pizzicate la I corda alternando l’indice e il medio.

Fate coincidere ogni nota esattamente al battito del metronomo.

Abbiate cura di stoppare la IV corda con il mignolo e la III corda con l’anulare.

 


 

Nel pizzicare la I corda portate le dita fino a toccare la II corda.

Incrementate progressivamente la velocità dei battiti del metronomo.

Eseguite lo stesso esercizio sulle altre corde.

 

video (160x120)

 

 

 

ESERCIZIO 2

 

Regolate il metronomo a 60 BPM.

Eseguite due note per ogni pulsazione, la prima dovrà cadere esattamente, come nell’esercizio precedente, sul battito del metronomo, la seconda a metà tra un battito e il successivo.

Continuate seguendo le stesse fasi dell’esercizio 1.

 

video (160x120)

 

 

 

ESERCIZIO 3

 

Regolate il metronomo a 60 BPM.

Pizzicate le corde (un battito una nota) seguendo questo ordine:

 

IV

corda

indice

III

corda

medio

II

corda

indice

I

corda

medio

I

corda

indice

II

corda

medio

III

corda

indice

IV

corda

medio

 

Rendete questa sequenza un ciclo continuo.

Raddoppiate il numero delle note rispetto al metronomo (un battito due note).

 

video (160x120)

 

 

 

 

LA MANO SINISTRA

 

Come potete osservare da queste foto, la mano è in posizione allargata, dando la possibilità ad indice, medio, anulare e mignolo di essere attivi sulla tastiera; il pollice fornisce, come per la mano destra, un punto di appoggio, e viene posizionato dietro il manico, approssimativamente all’altezza tra il medio e l’anulare.

 



 

 

Da notare inoltre la vicinanza delle dita alle barrette d’acciaio che delimitano i tasti (fret), è quello il punto dove si può controllare nel modo migliore la vibrazione della corda (tra l’altro posizionare le dita vicino alle barrette può fornire una buona introduzione tecnica al basso fretless).

 

I primi esercizi vengono eseguiti in “posizione”, per posizione intendiamo una porzione della tastiera di quattro tasti, occupati dalle quattro dita. Se il dito indice è piazzato sul 1° tasto la mano è in 1a posizione, quando è sul 2° tasto è in 2a posizione, ecc.. 

 




 

Quando la mano agisce senza spostarsi in orizzontale, ma solo in verticale cambiando corda, si dice che lavora in posizione.

 

Un’ultima informazione prima di iniziare gli esercizi, per comodità ad ogni dito della mano sinistra viene assegnato un numero:

 

INDICE

=

1

 


MEDIO

=

2

 

ANULARE

=

3

 

MIGNOLO

=

4

 

 

 

 

ESERCIZIO 4

 

Regolate il metronomo a 80 BPM.

Piazzate la mano con le dita sulla I corda in 5a posizione.

 


 

Suonate una nota per ogni battito dall’indice al mignolo e viceversa (sequenza delle dita: 1234-4321).

Per favorire l’indipendenza delle dita e il loro contatto costante sulla tastiera, quando si suona con il 2° dito tenere giù sulla corda il 1° dito, quando a suonare è il 3° dito il 1° e il 2° restano giù, infine se il dito che spinge il tasto è il 4° anche le rimanenti tre dita devono spingere sulla tastiera.

Ricordatevi di alternare le dita della mano destra.

Incrementate la velocità del metronomo.

Provate con due note per ogni battito di metronomo.

Eseguite lo stesso esercizio in diverse posizioni e su diverse corde.

 

video (160x120)

 

 

 

ESERCIZIO 5

 

Nella stessa posizione dell’esercizio 1 adottate la seguente sequenza delle dita:

121314-434241.

Attuate le stesse modalità dell’esercizio 1.

 

video (160x120)

 

 

 

ESERCIZIO 6

 

1324-4231

 

video (160x120)

 

 

 Dopo avervi preso confidenza, cercate di eseguire gli esercizi di questa sezione senza guardare la tastiera.

 

Due parole di avvertimento per concludere: attenzione a non sforzare troppo le mani (soprattutto la sinistra), bisogna avere il buonsenso di fermarsi quando si comincia ad avvertire qualche dolore; immaginate di essere un’atleta che parte piano per cominciare a scaldarsi e gradualmente aumenta l’intensità dell’esercizio; cercate di eseguire gli esercizi rilassando il più possibile le mani e le braccia.

 

 

5 SLAP

 

 

Menù della lezione 1

 

 

Home page