›› HOME
›› AFORISMI
›› BASS INTERVIEW
›› BASSISTI
›› BASS LINKS
›› BASSNEWS
›› BASS REPORT
›› BONUS BASS CLUB
›› CORSO MULTIMEDIALE
›› DIDATTICA
›› PRATICA
›› RIFFOLOGY
›› SLAPCITY
›› STORIA
›› TAPPING TRIP
›› TEORIA
›› CONTATTI

Webdesigner
Riccardo Romagnoli

 


bachbass
cocco strings

L'IMPOSTAZIONE DELLE MANI #2

La mano sinistra.

La posizione della mano sinistra, nell'impostazione che abbiamo definito "classica", ricalca in qualche modo quella adottata da strumenti quali il violoncello e la chitarra classica:

Violoncello:
impostazione delle mani impostazione delle mani impostazione delle mani
Chitarra classica:
impostazione delle mani impostazione delle mani impostazione delle mani

Come potete osservare da queste foto, la mano è in posizione allargata, dando la possibilità ad indice, medio, anulare e mignolo di essere attivi sulla tastiera; il pollice fornisce, come per la mano destra, un punto di appoggio, e viene posizionato dietro il manico, approssimativamente all'altezza tra il medio e l'anulare.

impostazione delle mani impostazione delle mani
impostazione delle mani impostazione delle mani
impostazione delle mani impostazione delle mani

Da notare inoltre la vicinanza delle dita alle barrette d'acciaio che delimitano i tasti (fret), è quello il punto dove si può controllare nel modo migliore la vibrazione della corda (tra l'altro posizionare le dita vicino alle barrette può fornire una buona introduzione tecnica al basso fretless).

Osserviamo ora alcune famose mani sinistre:

Jaco Pastorius
Alain Caron
Marcus Miller
John Patitucci
Victor Wooten
Stuart Hamm
Steve Bailey

Naturalmente, come accennavamo all'inizio, ogni mano si può adattare a questa posizione in modo differente, vediamo come ad esempio il pollice di Pastorius tenda verso sinistra:

 

 

 

Pagina precedente - Pagina successiva

 

Realizzazione siti Web - Riccardo Romagnoli © 2004-2015 | All rights reserved
www.didatticadelbassoelettrico.it è vietata la riproduzione anche parziale del seguente documento
webdesigner