skip to Main Content
Didattica del basso elettrico a cura del M° Gaetano Ferrara

6. Storia del basso elettrico

L’apparizione sul mercato statunitense del basso elettrico modernamente inteso, ovvero il basso Fender, avvenne nell’ottobre del 1951. Sappiamo quanti eventi, storici, tecnologici e musicali sono accaduti a partire da quella data fatidica. Una cosa la possiamo dire con certezza: la musica non sarebbe stata più la stessa, questa piccola grande invenzione cambiò il suono delle basse frequenze rendendole potenti, definite e precisamente intonate.
Nelle pagine che seguono, a partire da quella stupefacente fase che ha preceduto l’avvento del basso Fender, cercheremo di raccontare la storia del basso elettrico, attraverso le vicende artistiche, tecnologiche e di costume che lo hanno contraddistinto.

Contrabbassi orizzontali, chitarre verticali e liuti bassi

L’era della valvola termoionica

Chitarre hawaiane, ferri da cavallo e contrabbassi elettrici

Back To Top